Informazioni generali
Facebook Fan Page Twitter Fan Page Google Plus Page FeedBurner

Le guide turistiche per i tuoi viaggi



Statua della Libertà

Statua della Libertà

Simbolo di New York e degli interi Stati Uniti d’America, la Statua della Libertà è posizionata all’interno della piccola isola Liberty Island, nella Upper New York Bay.

 

Soprannominata anche Lady Liberty, è una enorme statua alta 46 metri e poggiata su un altrettanto enorme piedistallo che fa passare l’altezza totale a 93 metri. La statua raffigura una donna vestita da una lunga toga che sorregge in mano una fiaccola, simbolo della libertà, mentre nell’altra stringe un libro con inciso 4 luglio 1776, data dell’indipendenza americana. Ai piedi vi sono delle catene spezzate, simbolo della liberazione dal tiranno. Una simbologia così forte, unita al fatto che la Statua della lIbertà è stato per anni il primo pezzo di America che milioni di immigrati europei hanno visto dopo un lungo ed estenuante viaggio dall’Europa, ha reso la statua uno dei simboli degli Stati Uniti d’America.

Statua della Libertà

Statua della Libertà

Statua della Libertà: La storia

La prima idea di una statua/faro che potesse essere il simbolo degli Stati Uniti venne quasi per caso durante una cena a Versailles. In quella cena era presente un giovane scultore Frederic Bartholdi che rimase colpito ed affascinato dall’idea. In un primo momento non se ne fece nulla, soprattutto a causa del regime repressivo di Napoleone III. In seguito però Bartholdi cominciò ad interessarsi pesantemente al progetto fino a decidere che che statua sarebbe stata costruita con fogli di rame battuto. Questa tecnica aveva il grosso vantaggio di alleggerire notevolmente il peso dell’opera. Rimaneva tuttavia il problema di realizzare una struttura interna portante in grado di supportare il peso di una statua così grande. L’idea iniziale di costruire la struttura portante in mattoni venne presto abbandonata in favore del progetto di Gustave Eiffel (lo stesso della torre Eiffel a Parigi) che propose una struttura metallica interna a capriate.

Il progetto di Eiffel aveva diversi accorgimenti tecnici interessanti. Ad esempio la struttura interna non sarebbe stata rigida ma collegata al rivestimento in maniera semi-rigida. Questo accorgimento permette ancor oggi alla Statua della Libertà di sopportare senza grosse tensioni internel el dilatazioni termiche del metallo ed il vento che spira nella baia. Un secondo interessante accorgimento è stato quello di non mettere a contatto direttamente il rivestimento in rame con la struttura in metallo ma di interporre del materiale isolante tra di essi. In questo modo si sarebbe prevenuta la corrosione.

Eiffel fece costruire all’interno della statua due scale in modo tale da rendere agevole la salita e la discesa dei visitatori. L’ultima parte più alta della Statua della Libertà è invece raggiungibile solo da una scala a chiocciola (non accessibile al pubblico); viste le dimensioni del braccio non è possibile utilizzare altri tipi di accorgimenti.

La statua venne donata dalla Francia agli Stati Uniti d’America in occasione del centesimo anniversario dell’indipendenza. La statua fu costruita in Europa e poi smontata, trasportata negli Stati Uniti e rimontata.

Il basamento (per lo più formato da granito sardo) fu invece opera di Richard Morris Hunt nel 1875.

Un particolare: la fiaccola portata in mano dalla statua non è quella originale. Fu sostituita nel 1916 perché danneggiata. Quella originale può comunque essere visita nel museo dedicato alla Statua della Libertà in Liberty Island.

Visitare la Statua della Libertà

Innanzitutto è bene mettere in chiaro una cosa. Per visitare la Statua della Libertà dovrete prepararvi a lunghe code, sia per il traghetto che raggiunge Liberty Island, sia per salire nella statua, soprattutto durante i periodi maggiormente utilizzati dai turisti. Lo spettacolo è però assicurato con una vista dello Skyline di Manhattan mozzafiato. Il modo migliore (e più economico) per raggiungerla è quello di procedere da Battery Park ed utilizzare una mini crociera che vi porterà anche ad Ellis Island. I biglietti possono essere acquistati direttamente in loco o pre acquistati

Attualmente alle due scale interne è stato affiancato un moderno ascensore. Per raggiungere il punto più alto della Statua (la fiaccola) è però necessario continuare ad utilizzare la scala a chiocciola progettata da Eiffel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *