Informazioni generali
Facebook Fan Page Twitter Fan Page Google Plus Page FeedBurner

Le guide turistiche per i tuoi viaggi



Origini di Londra

Origini di Londra

Diversi sono i ritrovamenti archeologici che dimostrano come la zona su cui attualmente sorge Londra fosse abitata fin dall’età del ferro. Ad esempio nei pressi del Batersea Bridge è stato ritrovato uno scudo, attualmente in mostra al British Museum, risalente al III secolo a.C.  epoca in cui i Celti si insediarono nella zona con qualche piccolo accampamento.

Per i successivi 3 secoli, la zona non divenne un centro importante e gli sviluppi furono limitati se non nulli. Pare che tra il 44 ed il 54 a.C.  alcuni Galli, ormai facenti parte dell’impero romano, cominciarono ad instaurare qualche timido commercio con i Celti ma solo nel secolo successivo (ed esattamente nel 43 d.C.) un contingente romano guidato dall’imperatore Claudio fondò il porto di Londinium nel Tamigi, oggi considerato il primo vero e proprio insediamento urbano.

Intorno al 60 d.C un violentissimo scontro con la tribù degli Iceni portò alla distruzione quasi completa di Londinium ed al massacro dei suoi abitanti. Ancora oggi in alcuni punti di Londra, scavando abbastanza a fondo, è possibile portare alla luce una cenere rossastra che secondo gli studiosi è il frutto di quegli incendi.

I romani, che ritenevano la zona strategica come porto commerciale e militare, ricostruirono Londinium un pò più a nord tra l’80 ed il 90 d.C. utilizzando l’urbanistica di un tipico forte romano. Circa un secolo dopo la circondarono con una muraglia di recinzione. La città, già molto grande, continuò a fiorire sfruttando gli scambi commerciali e la posizione. Già nel III secolo contava circa 30.000 abitanti ed era la città più importante dell’intera colonia britannica.

Londinium nel 400

Londinium nel 400

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *