Informazioni generali
Facebook Fan Page Twitter Fan Page Google Plus Page FeedBurner

Le guide turistiche per i tuoi viaggi



One World Trade Center – Freedom Tower

One World Trade Center – Freedom Tower

Sebbene molti la conoscano con il nome di Freedom Tower, il nome ufficiale è in effetti One World Trade Center. Si tratta del grattacielo, attualmente in fase di ultimazione, che occupa il centro di Ground Zero, ovvero la zona di Manhattan lasciata libera dopo il crollo delle torri gemelle l’11 settembre 2001.

 

 

 

 

Come accade per altri importantissimi monumenti di New York e degli Stati Uniti (si veda ad esempio la Statua della Libertà), anche la Freedom Tower è stata pensata e costruita con in mente l’idea di avere una forte simbologia che possa accendere il cuore degli americani. Ad esempio sarà alta 1776 piedi (pari a 541 metri) come l’anno dell’indipendenza degli Stati Uniti. Sarà più alta e maestosa delle due torri gemelle a simboleggiare la rinascita e la forza degli Stati Uniti.

Una vista del One World Trade Center

Una vista del One World Trade Center

Alcuni numero sul One World Trade Center

L’altezza complessiva del One World Trade Center è di 417 metri (al tetto) ma, come abbiamo già detto, di ben 541,33 metri se si conta anche la lunga antenna installata. L’area calpestabile complessiva è di oltre 241.000 metri quadrati per lo più destinati ad uffici.

La Freedom Tower è così composta:

  • Interrato: Sotto terra troveranno posto garage, negozi, stazione della metropolitana e trasporti in genere.
  • Piano terra. è il piano principale, di accoglienza, dove trovano posto gli ascensori e la hall
  • Piano dal 1° al 20°. Sono lasciati liberi per questioni di sicurezza
  • Piani da l21° al 63°: Adibiti ad uffici
  • Piano 64°: Primo punto di osservazione, dedicato soprattutto ai turisti
  • Piani dal 65° al 88°: Adibito ad uffici
  • Piani 89° al 100°: riservati a locali di servizio
  • Piani 100° e 101°: ristoranti
  • Piano 102° Primo punto di osservazione
  • Piani 103° e 104°: riservati a locali di servizio
  • Secondo punto di osservazione: rappresenta il punto più alto dell’edificio raggiungibile.

La sua costruzione è iniziata nel settembre del 2006 ed avrebbe dovuto terminare nell’agosto del 2012. Durante i lavori però la data di ultimazione è stata via via posticipata. Ad oggi la sua inaugurazione è prevista per i primi mesi del 2014. Anche i costi sono via via aumentati passando dalla stima iniziale di 3.1 miliardi di dollari agli attuali 3.8. Tale cifra lo rende, ad oggi, il grattacielo più costoso mai realizzato.

Storia del One World Trade Center

Subito dopo la distruzione del World Trade Center l’opinione pubblica e le istituzioni statunitensi cominciarono a chiedersi quale dovesse essere il futuro della zona. Alcuni pensavano che sarebbe stato opportuno costruire solamente un monumento a memoria dei caduti e di quanto era successo, altri pensavano invece ad una riqualificazione dell’area. Ad un primo concorso di idee che portò ad un nulla di fatto ne seguì un secondo che decretò il progetto firmato da Daniel Libeskind come vincitore. Il progetto subì diverse revisioni ad opera di molti architetti fino ad arrivare al progetto attualmente in costruzione.

Come è facile immaginare nel tempo non mancarono (e tutt’oggi non mancano) le critiche. Tra le tante quella più diffusa è legata al  fatto che la One World Trade Center ha una superficie abitabile molto inferiore a quella delle due torri gemelle messe assieme. I progettisti si sono sempre difesi adducendo a non meglio precisati motivi di sicurezza ma senza mai riuscire a sopire completamente tali critiche.

Il nome Freedom Tower inizialmente scelto venne nel 2005 mutato in One World Trade Center dalla Autorità Portuale, padrona della quasi totalità del complesso.

I turisti e l’One World Trade Center

Inutile dire che l’impatto sul turismo è notevole. E’ facile immaginare che dopo l’inaugurazione moltissimi newyorkesi, americani ma anche turisti da tutto il mondo faranno la fila per godere della migliore possibile vista dall’altro di Manhattan. L’ascensore dedicato ai turisti è (in grado di salire fino al 102° piano in soli 60 secondi) è già funzionante ed i primi “giri” sono stati fatti per i giornalisti provenienti da tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *