Informazioni generali
Facebook Fan Page Twitter Fan Page Google Plus Page FeedBurner

Le guide turistiche per i tuoi viaggi



National Gallery di Londra

National Gallery di Londra

In Trafalgar Square, a Londra si trova la National Gallery (www.nationalgallery.org.uk). Con i suoi 2300 dipinti, molti dei quali di inestimabile valore, esposti in un’area di oltre 46.000 metri quadrati e con i suoi 4 milioni e mezzo di visitatori all’anno, la National Gallery è oggi considerata una delle pinacoteche più importanti al mondo e certamente la più importante d’Inghilterra.

E questo non si deve certamente ne alla dimensione dell’area espositiva ne al numero di opere esposte quanto al valore ed alla qualità di quasi tutto quanto è esposto. Il National Gallery deve essere la meta principale a Londra per tutti i turisti appassionati d’arte.

 

L’istituzione nacque nel 1824 quando, dietro pressanti insistenze da parte di Re Giorgio IV, il governo britannico stanziò 57.000 sterline per l’acquisto di 38 dipinti lasciati da John Julius Angerstein con lo scopo di creare la prima pinacoteca nazionale. Nel 1838 il museo venne spostato nella attualeedificio presso Trafalgar Square appena ultimata dall’architetto Nash.

National_Gallery

Le 66 gallerie contengono opere suddivise in 4 sezioni cronologiche:

Sainsbury Wing (sale 51-66): E’ il punto più vicino all’ingresso e contiene dipinti tra il 1260 ed il 1600. Si trovano opere del rinascimento provenienti da tutta Europa. Una delle prime opere è La Pentecoste di Giotto (sala 51) seguito da altre opere di grande importanza come Battaglia di Sanremo di Paolo Uccello, Venere e Marte di Botticeli, opere del primo Raffaello che mostrano evidenti le influenze dell’arte classica, La Madonna ed il Bambino con Sant’Anna e San Giovanni Battista e Vergine delle Rocce di Leonardo da Vinci.

Vergine delle Rocce di Leonardo Da Vinci

Vergine delle Rocce di Leonardo Da Vinci

Venere e Marte di Botticelli

Venere e Marte di Botticelli

West Wing (Sale 2-12): mostra le opere appartenenti al periodo tra il 1510 ed il 1600. Le opere dell’alto rinascimento più importanti appartengono ad artisti del calibro di Raffaello, Michelangelo, Tiziano.

North Wing (sale 14-32): con opere tra il 1600 ed il 1700. In questo periodo i paesaggi divennero tra i soggetti preferiti dagli artisti come testimoniato da molte delle opere esposte in queste sale. Tra le opere è possibile ammirare dipinti di Rubens, Velazquez, Rembrandt ma anche Tuner. In particolare una intera stanza è dedicata a Rembrandt.

East Wing (sale 33-46): contiene la pittura appartenente al XVIII e XIX secolo. In particolare i Girasoli di Vincent Van Gogh dominano le sale 45 e 46.

Uno dei celeberrimi girasoli di Van Gogh

Uno dei celeberrimi girasoli di Van Gogh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *