Informazioni generali
Facebook Fan Page Twitter Fan Page Google Plus Page FeedBurner

Le guide turistiche per i tuoi viaggi



National Museum of American History

National Museum of American History

Il National Museum of American History (o museo nazionale di storia americana) è uno dei musei di storia americana più grandi. Si trova nel Mall con ingresso nella Costitution Avenue e racconta, attraverso il suo enorme patrimonio museale, la storia americana sotto il punto di vista storico, culturale, ambientale, politico e sociale.

L'ingresso del National Museum of American History

L’ingresso del National Museum of American History

Amministrato dal Smithsonian Institute, il museo fu aperto nel 1964 come museo di storia e tecnologia ed adottò il suo attuale nome solo nel 1980.

L’esposizione è suddivisa in due piani:

Primo piano

Al primo piano le collezioni più importanti riguardano i mezzi di locomozione. La sotria dei mezzi di trasposto in america viene ripercorsa mostrando locomotive, automobili. Di particolare importanza è la parte relativa alla costruzione della ferrovia negli Stati Uniti. E’ proprio la costruzione della ferrovia infatti che ha consentito durante la fase del colonialismo di ridurre i confini, di consentire il trasporto di persone e merci ed in definitiva di costruire una identità nazionale. Molti storici sono concordi nell’affermare che senza la ferrovia, Gli Stati Uniti oggi non esisterebbero.

Secondo piano

Il secondo piano si trova una collezione relativa alle Fisrt Ladies, da Martha Washington a Laura Bush. Il ruolo politico delle First Ladies viene analizzato e mostrato al visitatore con estrema enfasi. Sempre al secondo piano si trova una vasta collezione dedicata all’esercito statunitense.

Il museo di storia americana ed i turisti

Una delle critiche mosse più frequentemente dai turisti europei (ed italiani in particolare) sta nel fatto che la porzione di storia mostrata ed analizzata dal museo è estremamente limitata. Le sezioni dedicate agli indiani, all’America prima della scoperta di Colombo, per citarne alcune, sono molto limitate. Si da invece ampio spazio ai vestiti delle First Lady: E’ un po’ come se in Italia venisse allestito una sezione di un museo dedicata ai vestiti delle mogli dei presidenti della Repubblica…

Nel complesso, considerando soprattutto che l’ingresso è gratuito, è comunque un museo che vale la pena visitare. Per quanto limitato lo spaccato di storia americana che mette in evidenza è difficilmente riscontrabile in altri musei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *