Informazioni generali
Facebook Fan Page Twitter Fan Page Google Plus Page FeedBurner

Le guide turistiche per i tuoi viaggi



La rivoluzione degli Stati Uniti d’America

La rivoluzione degli Stati Uniti d’America

Con l’estendersi degli imperi coloniali europei si resero sempre più evidenti le difficoltà che le potenze europee aveva nell’imporre una qualsiasi forma di governo politico. d’altra parte la loro lontananza dalla madre patria non faceva altro che la situazione ancor più complessa. Se a questo si aggiunge che le casse statali di Francia e Gran Bretagna si trovavano spesso in forte difficoltà a causa delle continue e laceranti guerre europee e che in effetti le colonie erano spesso viste come un modo per appianare i debiti, si comprende dome il malcontento serpeggiasse in tutto il continente. Quando nel nel 1765 alle già esose tasse esistenti fu aggiunto  Lo Stamp Act, che obbligava gli americani a pagare alla madre patria un bollo per ogni atto o transazione commerciale, iniziarono diversi tumulti. Soprattutto in Virginia ma anche a New York i tumulti, anche molto violenti, vennero represse nel sangue dalle forze governative.

Furono anni che videro crescere le imposte ed i dazi che l’Inghilterra imponeva agli americani. Parallelamente cresceva però anche una vera e propria coscienza politica unitaria che culminò nel 1775 con il secondo congresso continentale che sancì la nascita della moneta e di un esercito continentale per resistere all’invasione britannica. A capo di tale esercito fu posto un certo George Washington.

Ritratto di George Washington

Ritratto di George Washington

L’anno successivo il 14 luglio 1776 lo stesso consiglio proclamò l’indipendenza. Questo atto primario di insubordinazione non poteva che sfociare una vera e propria guerra contro gli inglesi. Ad un primo deciso periodo di superiorità inglese, piano piano le cose volsero a favore degli americano che nel 1783 vinsero la guerra. Le sorti furono in realtà decise da due fattori fondamentali. Il primo è di natura geografica. Per l’Inghilterra spedire truppe ed armi al di la dell’oceano aveva un costo enorme. Gli americani invece, giocando per così dire in casa, erano fortemente avvantaggiati. Il secondi fu il decisivo aiuto da parte delle potenze francese s spagnola che non potevano farsi sfuggire l’occasione di indebolire l’eterna rivale Inghilterra.

Nel 1789 George Washington venne nominato primo presidente degli Stati Uniti d’America.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *