Informazioni generali
Facebook Fan Page Twitter Fan Page Google Plus Page FeedBurner

Le guide turistiche per i tuoi viaggi



La prima guerra mondiale degli USA

La prima guerra mondiale degli USA

In Europa dopo le mire espansionistiche di diversi stati tra cui l’impero Austro Ungarico e la Germania fecero precipitare l’intera Europa in un nuovo conflitto bellico. L’apertura di diversi fronti, prima in Europa, ma poi anche in Africa, in Medio Oriente ed in oriente fecero precipitare il mondo intero nel primo e più grande conflitto bellico della storia.

Gli Stati Uniti d’America in un primo momento tentarono di rimanere neutrali alla guerra anche se i suoi rapporti con il Messico, che rivendicava territori del Texas e con il Giappone non erano certo privi di attriti. Anche quando la Germania affondò con i suoi sommergibili due navi statunitensi, l’allora presidente Wilson non interruppe il lavoro diplomatico.

Ma una potenza economica come gli Stati Uniti non poteva certo rimanere a guardare. E quando i servizi segreti intercettarono un telegramma cifrato che Zimmermann, allora ministro degli esteri tedesco, inviò all’ambasciatore tedesco in USA, decisero di scendere nel conflitto. Il telegramma sostanzialmente informava l’ambasciatore circa la volontà di aprire una guerra sottomarina globale ma di mantenere gli Stati Uniti neutrali. Se ciò non fosse venuto la Germania avrebbe finanziato il Messico per operazioni militari contro gli Stati Uniti. La possibile apertura di un fronte interno al territorio statunitense non poteva certo lasciare il congresso indifferente che votò a favore dell’entrata in guerra degli Stati Uniti d’America. In buona sostanza l’ingresso degli Stati Uniti fù una mossa per tenere il conflitto lontano dal territorio di casa.

Il celebre disegno propagandistico con il quale gli Stati Uniti cercavano di arruolare truppe. Uncle Sam needs YOU

Il celebre disegno propagandistico con il quale gli Stati Uniti cercavano di arruolare truppe. Uncle Sam needs YOU

Alla fine della prima guerra mondiale il numero di vittime complessive fu, secondo le stime ufficiali, 8.450.000; il numero di feriti 21.188.000; il numero di dispersi 7.751.000.

Ti piace InfoTuristi.com? Dillo ai tuoi amici!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>