Informazioni generali
Facebook Fan Page Twitter Fan Page Google Plus Page FeedBurner

Le guide turistiche per i tuoi viaggi



Il clima degli Stati Uniti d’America

Date le dimensioni degli Stati Uniti d’America, il clima non può che essere estremamente variabile, sia a causa della sua estensione in latitudine e longitudine sia per l’estrema differenza dei diversi territori.

Per descrivere dettagliatamente il clima ed il territori statunitense è opportuno suddividere la regione in diverse zone.

Nord Est

Si tratta di una delle zone più battute dai turisti. E’ quella zona che comprende il New England, e quindi Maine, New Hampshire, Vermont, Massachusets, Connecticut, Rhode Island e quindi New York. Questi territori sono caratterizzati da inverni piuttosto rigidi (-9° centigradi di media nell’entroterra) ed estati piuttosto calde (25° centigradi di media sulla costa). Il clima ha quindi un forte carattere continentale. I periodi migliori per visitare queste zone è probabilmente l’estate.

Il Mid Atlantic

Si tratta della zona che comprende, ad esempio Penssylvania e Virginia. Il clima non è molto dissimile da quello del Nord Est ma l’estate è più calda e l’escursione termica tra giorno e notte è generalmente maggiore.

Il sud Est

Dal North Carolina alla Florida. In questa regione il clima è gradevole durante tutto l’anno anche se in estate l’umidità è particolarmente fastidiosa soprattutto in Florida e nel Golfo del Messico. In compenso si tratta di zone in cui la vita è molto gradevole. La maggior parte delle abitazioni (almeno in pianura) non è dotata di impianto di climatizzazione.

Il Midwest

E’ la zona che comprende gli stati attorno ai grandi laghi e quindi, ad esempio Illinois, Indiana, Michigan ed Ohio. In questa zona l’inverno è molto rigido, soprattutto negli stati più a nord. Le estati sono molto calde. La grande massa d’acqua dei laghi non riesce quindi a mitigare il carattere continentale del clima.

Il Sud

Ovvero gli stati compresi tra Georgia ed Arkansas. Inverni non troppo freddi ed estati non tropo calde. In sostanza un clima piacevole

Il Sud Ovest

Comprende gli stati del Texas, Oklaoma, New Messico ed Arizona. Meglio evitare l’estate quando le temperature possono raggiungere anche i 40 / 45 gradi. Sono i paesaggi più tipici del West con deserti e Canyon.

Le Grandi Pianure

Iowa, Kansas, Minnesota, North Dakota, South Dakota, Nebraska. Solitamente l’estate è mite. L’inverno è caratterizzato da intense nevicate.

Le Montagne Rocciose

Montana, Wyoming, Idaho, Colorado e Utah. Le estati sono piacevoli come pure la primavera e l’autunno. Gli inverni sono caratterizzate da precipitazioni nevose molto intense. Si tratta della zona dei grandi e famosi parchi (per esempio Yellowstone) che assieme agli impianti sciistici, rappresentano le maggiori attrazioni turistiche della zona.

Nord Ovest

Oregon e Washington. Le temperature possono essere anche molto rigide. I periodi migliori dal punto di vista turistico sono certamente primavera ed autunno.

Ovest

Comprende la California ed il Nevada. Il clima è gradevole tutto l’anno con l’inverno abbastanza piovoso. Si tratta di zone dall’altissmio valore turistico.

Hawaii

Questo paradiso terrestre, fatto di mare e sole è caratterizzato da un clima sempre piacevole. La temperatura può ovviamente scendere parecchio in cima alle montagne più alte.

Alaska

Regione caratterizzata, ovviamente, da temperature piuttosto rigide. I periodi migliori sono primavera ed autunno.

Quando andare negli Stati Uniti

Ti stai ancora chiedendo quale sia il periodo migliore per visitare gli States? Prova a leggere questo bell’articolo: Quando andare negli Stati Uniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *