Informazioni generali
Facebook Fan Page Twitter Fan Page Google Plus Page FeedBurner

Le guide turistiche per i tuoi viaggi



Golden Gate Bridge

Golden Gate Bridge

Il Golden Gate Bridge è un ponte sospeso sopra il Golden Gate ovvero quel tratto di Oceano Pacifico che diventa la baia di San Francisco. Collega San Francisco con la punta meridionale della Marin County.

 

Il tratto sospeso del Golden Gate Bridge è lungo ben 1280 metri, cosa che per lungo tempo fece mantenere il record come ponte sospeso più lungo al mondo. Se si considera invece anche i due rami prima dei due enormi pilastri che lo sostengono la lunghezza complessiva del Golden Gate Bridge è di 2737 metri; la larghezza di 27.43 metri. Attualmente è il secondo ponte sospeso più lungo degli Stati Uniti d’America, dopo il ponte di Verrazzano di New York City.

Vista aerea del Golden Gate Bridge

Vista aerea del Golden Gate Bridge

E’ formato da 6 corsie adibite al traffico veicolare e due marciapiedi per pedoni e bici. Il numero di carreggiate per il traffico non è fisso ma varia a seconda degli orari. Così durante le ore mattutine (in cui il traffico che entra in città è maggiore) vi sono due corsie verso nord e 4 verso sud. La sera la situazione si rovescia: Le corsie riservate al traffico uscente da San Francisco (e quindi verso nord) diventano 4, mentre sono solo due quelle per il traffico verso sud. Lo scambio di corsie avviene spostando a mano dei birilli che sono conficcati nel manto stradale.

Trattandosi della via più comoda e veloce per andare da San Francisco verso nord, il Golden Gate Bridge è mediamente attraversato da 100.000 autoveicoli al giorno.

La sua costruzione iniziò nel 1933, anche se si cominciò a parlarne e a progettarlo già nel 1917; venne aperto, solamente al traffico pedonale, il 27 maggio 1937. Il giorno dopo, 28 maggio, l’allora presidente degli Stati Uniti d’America Roosevelt diede il via libera al passaggio degli autoveicoli.

Con il suo colore arancione, scelto tra l’altro sia per una questione estetica che per renderlo maggiormente visibile nella nebbia, il Golden Gate Bridge è probabilmente il simbolo principale di San Francisco.

Una vista del Il Golden Gate Bridge di notte

Una vista del Il Golden Gate Bridge di notte

Il Golden Gate Bridge gode, purtroppo, anche di un triste primato. Sarà per la sua altezza dal mare (67 metri) o per l’attenzione mediatica che attira su di se, ma oltre 1300 persone si sono suicidate gettandosi nel mare proprio da questo ponte. Nel periodo tra il 1995 ed il 2003 si sono toccate punte di un suicidio ogni 15 giorni. L’amministrazione ha lanciato, non senza polemiche, l’idea di installare delle opportune barriere; altri sostengono invece che, oltre a non risolvere il problema, sono antiestetiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *