Informazioni generali
Facebook Fan Page Twitter Fan Page Google Plus Page FeedBurner

Le guide turistiche per i tuoi viaggi



Chinatown a New York

Chinatown a New York

Se dovessimo dare una definizione della parola Chinatown potremmo dire: “agglomerato urbano, più o meno grande, con una alta concentrazione di popolazione cinese (o orientale in genere) inserito in una città di etnia diversa”. Ed infatti esistono Chinatown a Londra, a San Francisco, in Canada ed in molte altre città nel mondo. Se citiamo la parola Chinatown tutti pensano a New York. Ed infatti la Chinatown di New York è certamente la più famosa del mondo.

Chinatown si trova nella Lower Manhattan e copre, più o meno, la zona che si trova tra Chatham Square, Worth Street, Baxter Street, Chanal Street e Bowery anche se negli ultimi anni si è estesa coprendo ampi spazi di Little Italy.

 

Sorto verso la metà dell’ottocento il quartiere si espanse in maniera naturale e progressiva progressivamente arrivando a contare fino a 120.000 persone di origine soprattutto cantonese. Oggi si stima che la popolazione di Chinatown possa aggirarsi attorno alle 90.000 / 100.000 persone. Risulta in generale difficile eseguire una stima precisa, un po’ a causa dell’alto numero di clandestini ed un po’ per il fatto che molte delle persone non conoscono l’inglese.

Una vista di Chinatown nel 2004

Una vista di Chinatown nel 2004

L’atmosfera che si respira in Chinatown è estremamente particolare, con insegne dagli ideogrammi cinesi e colori sgargianti. La sensazione è proprio quella di essere in “un altro posto” con mercati rionali e prodotti venduto che difficilmente possono trovarsi nel mondo occidentale. A detta di molti inoltre Chinatown è il “paradiso del falso”. Non è infatti improbabile essere fermati da persone che ti chiedono di acquistare imitazioni di borse, maglie, orologi delle migliori marche a prezzi bassissimi.

Vale la pena visitare questo quartiere soprattutto durante il capodanno cinese che si festeggia tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio ma anche solo per vedere un posto diverso dal solito ed inusuale per noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *